Nel " Papiro ravennate" le tracce di un'antica donazione fatta dai Goti, ariani, alla chiesa cattolica romana. La vicenda giuridica si svolge lungo la valle suppentonia, dove alcuni monaci asceti hanno scelto di vivere in completo isolamento.
Due chiese, una accanto all'altra e un monastero femminile. Dell'avvincente storia del monachesimo femminile benedettino, nell'Alto Medioevo, si ha la prima citazione nell'anno 921 nei documenti d'archivio della diaconia di Santa Maria in Lata a Roma.
La presentazione di uno studio fatto da Simona Benedetti sul pensiero, tra arte e fede, di Michelangelo Buonarroti, uno dei maggiori artisti di tutti i tempi.
Il Dott. Massimo Fornicoli, Psicologo, Presidente Gruppo Archeologico Francesco Orioli di Vallerano ci mostra, con le immagini e la realizzazione di Fabio Tibaldi, l'Organo Monumentale del Santuario di Maria SS.ma del Ruscello a Vallerano.
A Nepi opera una Associazione Culturale molto attiva si chiama AMORARTE la Presidente è Simona Benedetti. Sono tre anni che propongono la manifestazione DIVINARTE con un successo in crescita .
Con il Festival d'Autunno arrivano le prime mostre a Sutri. A Palazzo Doebbing in quello che è già considerato " il più bel museo del centro Italia".
Amica Tuscia in prossimità della fine del campo estivo di scavi sul poggio di S.Giovenale ha voluto incontrare i volontari ed il responsabile del progetto via Amerina.
Il Granello di Sabbia, centro di Psicologia e Medicina Integrata ci ha accolti nella sede di CivitaCastellana in occasione della mostra dei dipinti di Luciano Munzi, un antiquario con la passione per la pittura.
Estratto dal documentario, proiettato nell'esposizione di Viterbo, questo filmato ci mostra quegli aspetti della vita artistica del maestro viterbese impossibili da racchiudere in uno spazio espositivo. Sculture e affreschi per un pubblico più vasto.
A cent'anni dalla nascita dell'artista viterbese, la famiglia e le città di Viterbo e Gallese ne ricordano l'umanità e l'arte attraverso una serie di eventi espositivi.
A Civita Castellana, capitale della ceramica del centro Italia, vivono numerosi artisti. " Zucca Rosa" ci accompagna nella galleria della pittrice Maria Pia Rossini.
A Corchiano nella forra del Rio Fratta, abbiamo incontrato Augusto Barberini. Il pittore, che si definisce contadino, mentre dipinge il controluce di un antico ponte sul torrente, ci parla delle sue scelte di vita in linea con la professione.
Si parlerà del ruolo di Nepi nel mondo antico. Un breve cenno agli affreschi della sala Nobile del Palazzo Comunale. Verrà illustrato il contenuto degli studi raccolti nella pubblicazione
Il Maestro d'arte ceramica Franco Giorgi, racconta le sue esperienze di vita e d'artista, le scelte politiche, il suo impegno sociale e l'insegnamento nell'Istituto d'arte, come docente e come direttore.
Le sue prime esperienze con la materia ceramica a Civita Castellana e a Roma gli insegnamenti di Renato Guttuso docente e artista...
La Scuola d'arme " Fiore dei Liberi" prendendo spunto dal ritratto del condottiero di Gallese, in una conferenza sulle Armi in Italia nel XVI sec., spiega al pubblico l'evoluzione delle arti marziali europee.
Doveva essere solo una breve presentazione... è diventato un documentario con un consistente valore scientifico. Nella seconda parte tratteremo : la romanizzazione e il medioevo. Le musiche sono di Gabriele Campioni.
Opere idrauliche dei " prata romani", realizzate nei pressi del paese di Corchiano, vicino alla via Amerina. Su di esse la firma del magistrato delle acque che se ne occupò. Una Onlus di Corchiano si è fatta carico di ... lo scoprirete vedendo il filmato
A Gallese, in contrada Loiano, nei pressi del Rio Miccino, si trovano tre grandi e suggestive cavità artificiali scavate nel tufo, note come gli “ipogei di Loiano”, la cui origine e funzione è ancora avvolta nel mistero.
La design Chiara Valeri si è esibita in una mostra di quadri presso lo Showroom di Art ceram in Civita Castellana.
Claudio Pisani espone a Gallese (VT) la pittura su pietra lavica di Filippo Severati. Verrà definita la pittura eterna. Il brevetto presente nell'Archivio di Stato gli farà ottenere, da Pio IX, il titolo di "porcellanista".
Fausto Mancini ci accompagna lungo il tracciato medievale della via Flaminia. Luogo di templi falisci ma anche territorio di bellezza naturale incomparabile. Molti i pittori stranieri che vi si alternano dal settecento in poi.
L'artista Fausto Mancini si racconta al microfono di Amica Tuscia. Sarà per noi la guida nell'affascinante mondo della ceramica artistica.