CHIESA RUPESTRE IDENTIFICATA A GALLESE

A Gallese teverina, lungo la strada che un tempo fu la via Flaminia, vicino ai resti del ponte di Augusto  che proprio nei paraggi attraversa il fiume Tevere, in prossimità di un porto fluviale,  scavato nel tufo rosso, da tempo viene studiato un insediamento monastico detto di San Valentino. 

 

Sabato 23 giugno 2018, presso il museo di Gallese, la speleologa Barbara Bottacchiari ha presentato una sua pubblicazione che riconosce in quel luogo la chiesa rupestre di Santa Maria delle Grotte. L'identità di questo ipogeo è stata possibile grazie ad un' indagine condotta da Giorgio Felini nell'archivio storicodella Diocesi di Civita Castellana a Nepi.